Teatro Verdi Firenze - Lunedì, 27 Marzo 2017

Acquista on-line

Acquista On-Line

Il Teatro a 360°

Guarda il teatro

News

Dal 7 Novembre 2017
RICHARD O’BRIEN’S
ROCKY HORROR SHOW
produzione internazionale
CLAUDIO BISIO 
nel ruolo di Narratore

Leggi tutto...

A GRANDE RICHIESTA
REPLICA!!!
MOMIX 25 marzo

CAVEMAN 3 aprile
BRIGNANO 5 e 10 aprile

Leggi tutto...

Newsletter



Rassegna Stampa

Calendario eventi

Ricerca avanzata eventi

CENERENTOLA
Dal 29/10/2009 al 01/11/2009
 
Clicca sull'immagine per ingrandire


 

Attenzione: per lo spettacolo di sabato pomeriggio sono previste riduzioni per i bambini  disponibili ESCLUSIVAMENTE  presso i punti vendita. I bambini pagheranno 16 euro in tutti e tre i settori 

Planet Musical presenta

Roberta Lanfranchi in

CENERENTOLA

con ANTONIO CUPO


di Rodgers & Hammerstein 

regia di Massimo Romeo Piparo

A 10 anni dalla versione cinematografica portata sugli schermi dalla Walt Disney, arriva per la prima volta in Italia il Musical tratto dalla più celebre delle fiabe, firmato Rodgers & Hammerstein (autori, tra gli altri, di classici come Tutti insieme appassionatamente, Il Re ed Io, Oklahoma, Carousel, South Pacific). Un cast d’eccezione, con in prima linea una sorprendente Whitney Houston (in veste anche di coproduttrice), Whoopy Goldberg, Jason Alexander, ha reso omaggio alla già osannata versione per la TV americana (prodotta dalla CBS nel 1958, e che in questa stagione festeggia il cinquantenario) interpretata dalla superlativa Julie Andrews e vista da ben 60 milioni di telespettatori.
Roberta Lanfranchi darà tutta la sua dolcezza e la sua semplicità al personaggio del titolo in un allestimento che farà della magia il proprio punto di forza.
Antonio Cupo vestirà i panni di un Principe dalla forte umanità che cerca nella semplicità e nel contatto con le persone umili il riscatto da una vita blindata dal protocollo della nobiltà.
Giulio Farnese en travesti nei panni della matrigna completa un ricco cast in cui troviamo Manuela Tasciotti nel ruolo della Regina, che nella versione americana del musical,  firmata da Rodgers & Hammerstein (autori, tra gli altri, di classici come Tutti insieme appassionatamente, Il Re ed Io, Oklahoma, Carousel, South Pacific), fu di Whoopy Goldberg. Ed inoltre Giovanna D’Angi la rivelazione di Hairspray – Grasso è bello!, che darà tutta la sua verve ad una comicissima sorellastra, con lei Francesca Nerozzi, Daniela Simula, Piero Di Blasio ed Enrico Baroni.
Le scene di Marco Calzavara restituiranno un tono fiabesco e surreale ad un’ambientazione classica, così come i costumi di Santuzza Calì daranno allo spettacolo quel tocco di magia visiva che incanta i più piccoli affascinando il pubblico adulto.
La partitura musicale curata dal M° Emanuele Friello contiene tutta la forza espressiva di due maestri del classico Musical anni ’50 come Rodgers & Hammerstein arricchite dalle tipiche atmosfere da cartoon.
Massimo Romeo Piparo torna a firmare un allestimento dal taglio molto teatrale, puntando a mettere in risalto la poesia che musica e fiaba contengono raccontando l’archetipo del riscatto attraverso gli occhi di chi ancora crede al valore insostituibile delle fiabe: i bambini.
Tra effetti magici curati dall’illusionista Erix Logan e macchine sceniche da Teatro Nero di Praga, lo spettacolo alternerà realismo e fantasia rinunciando ad effetti tecnologici per far risaltare la forza della creatività.
Uno spettacolo scritto e pensato per tutta la famiglia, rivolto ai grandi che restano comunque bambini. Perché sognare non ha età.
Tra effetti magici curati dall’illusionista Erix Logan e macchine sceniche da Teatro Nero di Praga, lo spettacolo alternerà realismo e fantasia rinunciando ad effetti tecnologici per far risaltare la forza della creatività.
Uno spettacolo scritto e pensato per tutta la famiglia, rivolto ai grandi che restano comunque bambini. Perché sognare non ha età.

 

NOTA DI REGIA - SI CHE SI PUO’ ! - Massimo Romeo Piparo

Ciò che conta non è che il sogno si realizzi, ma cosa ne farai di quel sogno una volta che si è realizzato”. In questa frase estratta dallo spettacolo si racchiude il senso di questa Cenerentola in musica. Sognare è la cosa che maggiormente accomuna le persone, è ciò che nessuno potrà mai toglierci né far pagare. Ognuno di noi ha un sogno da inseguire, magari per una vita intera, e un sogno a cui credere fortemente. Il mio sogno si è già realizzato e per questo mi considero una persona estremamente fortunata. Adesso mi posso solo impegnare affinché di questo sogno realizzato io possa farne tesoro ogni giorno, ogni minuto della mia vita. Il sogno del Teatro, con la maiuscola, è un sogno che ormai ha il sapore dell’impossibile, dell’irrealizzabile per tante persone che ancora lo inseguono. Il sogno di un Teatro che ancora conservi la semplicità e la forza delle idee. Che si poggi su un meccanismo/gioco teatrale fatto di inventiva, di magia, di illusione.
Perché…cos’altro è il Teatro se non la più bella delle illusioni?
Pensate ai bambini, fonte inesauribile di creatività, semplicità, efficacia: sommersi da giochi elettronici, ritrovati della scienza informatica, velocissimi mezzi di comunicazione satellitare, sono pronti ad archiviarli e dimenticarseli nello spazio di qualche minuto. 
Ma quando si trovano davanti una bambola di pezza, un pinocchietto di legno o una cara vecchia favola…ne rimangono incantati per ore, per giorni, forse non se ne distaccano mai. Da questa mia personale osservazione della realtà attraverso l’insegnamento che ricevo quotidianamente dai miei tre splendidi nipotini è nata la voglia di realizzare una fiaba così amata come Cenerentola, senza l’aiuto di alcun mezzo tecnologico né il ricorso ad effetti speciali o elettronici. Affidando il racconto proprio ad una bambina dei giorni nostri che per una sera decide di leggersi da sola la propria personale favoletta e dalla sua immaginazione prendono corpo sogni e desideri a cui darà il proprio , desiderato finale.
Un gioco teatrale, una continua illusione creativa che incanta i piccini e sorprende gli adulti, e ci fa sentire tutti uniti in un sogno che non ha età. Il sogno di vedere tutte le cenerentole del mondo trasformarsi in splendide principesse, tutti gli ultimi del mondo diventare primi o pari, tutte le ingiustizie del mondo riscattate da inoppugnabili verità.
E citando ancora una volta un verso della favola: Si che si può! Trasformare la realtà.
 

per saperne di più:  www.cenerentolailmusical.it
 


Organizzatore: Antico Teatro Pagliano srl Via Ghibellina, 101 Firenze P. Iva 04899170480

 

 




Orchestra della Toscana Orchestra della Toscana BoxOffice Toscana