Teatro Verdi Firenze - Mercoledì, 29 Marzo 2017

Acquista on-line

Acquista On-Line

Il Teatro a 360°

Guarda il teatro

News

Dal 7 Novembre 2017
RICHARD O’BRIEN’S
ROCKY HORROR SHOW
produzione internazionale
CLAUDIO BISIO 
nel ruolo di Narratore

Leggi tutto...

A GRANDE RICHIESTA
REPLICA!!!
MOMIX 25 marzo

CAVEMAN 3 aprile
BRIGNANO 5 e 10 aprile

Leggi tutto...

Newsletter



Rassegna Stampa



Calendario eventi

Ricerca avanzata eventi

IL LAGO DEI CIGNI

IL LAGO DEI CIGNI


LIVE ARTS MANGEMENTS presenta

Balletto dell'Opera Nazionale di Odessa

 

direttore artistico GARRI SEVOJAN


IL LAGO DEI CIGNI  

balletto in due atti

musica di PËTR IL’IČ ČAJKOVSKIJ


coreografia MARIUS PETIPA LEV IVANOV ALEXANDER GORSKY

scene Natalia Bevzenko-Zinkina

costumi Sergey Vasiliev

 

Corpo di ballo e solisti dell’Odessa National Academic Theatre of Opera and Ballet

 

Guarda il video

 

Balletto dell’Opera Nazionale di Odessa

 
Il Balletto dell’Opera Nazionale di Odessa, Ucraina, ha la sua sede presso il prestigioso Teatro dell’Opera sul cui palcoscenico si sono esibite le grandi dive del balletto russo, da Anna Pavlova a Galina Ulanova e Maya Plisetskaya.
La compagnia di Odessa è riconosciuta come una delle più prestigiose istituzioni di balletto classico di tutta la Russia e vanta un ricchissimo repertorio che ha l’onore e l’onere di custodire, in particolare la preziosa eredità costituita dai grandi balletti russi.
La compagnia ha sempre avuto in repertorio i grandi capolavori del balletto classico, dalla Sylphide di Bournonville a Giselle su musica di Adam, Don Chisciotte e La bayadère su musica di Minkus, La bella addormentata, Lo schiaccianoci e Il lago dei cigni su musica di Chajkovskij, ai vari balletti novecenteschi su musiche di Prokof’ev, Stravinskij, Falla e Šcedrin.
Il corpo di ballo è costituito dai migliori elementi laureati nelle prestigiose scuole coreografiche ucraine e russe. Molti artisti di talento hanno danzato nella compagnia dell’Opera Nazionale di Odessa nei suoi vari periodi di attività, e molti di essi sono stati solisti in importanti compagnie internazionali.
Nel corso degli anni, anche grazie alle numerose tournée in tutto il mondo, il Balletto dell’Opera Nazionale di Odessa ha conquistato una reputazione internazionale di primo piano.
Il 1923 marca una data importante nella storia del teatro dell’Opera di Odessa, quando viene messo in scena il primo balletto da parte della compagnia di ballo del teatro stesso: "Il Lago dei Cigni", a cui ne seguirono altri, da "Little Horse", a "Coppelia" e "Le Corsaire".
Nel 1926, a Odessa, arriva il famoso innovatore Kasyan Goleyzovsky, coreografo che influenza in modo significativo il destino del balletto di Odessa. I suoi balletti "Giuseppe il Bello", "Nel sole" e soprattutto le famose "Danze Polovesiane" dall'opera di Borodin "Principe Igor", conquistano il pubblico e la stampa celebra il successo di questi lavori definendo il balletto di Odessa “una moderna fabbrica di nuova danza". Dalla fine degli anni '20 e per tutto il decennio successivo, il repertorio si arricchisce rapidamente con nuovi titoli come "Don Chisciotte", "Giselle" a cui si affiancano lavori di autori contemporanei e di talento quali Paul Virsky, Alexander Terekhov e Mikhail Moiseev.
Dal 1940 il balletto è diretto da Vakhtang Vronskij – Nadiradze che riesce ad aggiungere al repertorio “Esmeralda", prima che la guerra costringa il teatro a rallentare il suo processo di crescita e la compagnia di ballo a trasferirsi temporaneamente a Krasnoyarsk, dove è costretta a lavorare in condizioni difficili, fino a quando nell’aprile 1944 Odessa è finalmente liberata. Dopo la guerra, inizia per la compagnia un periodo di vera e propria prosperità, con l’arrivo di stelle del balletto come Marina Semyonova e nel 1949 Galina Ulanova. E soprattutto la grande Maya Plisetskaya, allora al culmine della fama. Nei successivi due decenni la compagnia e il suo repertorio hanno continuato un’inarrestabile processo di crescita portando all’acquisizione di altri importanti lavori come "Laurencia, "Peer Gynt" sulla musica di Edvard Grieg (1959), "Spartacus" di Khachaturian (1962), "The Great Waltz" sulle musiche di Johann Strauss (1958), tra gli altri. Tra gli anni settanta e ottanta, grazie al lavoro di coreografi come Natalia Ryzhenko e Victor Smirnov-Golovanov, il repertorio della compagnia si arricchisce di nuovi balletti come "Anna Karenina" di Rodion Shchedrin (coreografia di Maya Plisetskaya) (1976), "Masquerade" sulla musica di Aram Khachaturian (1982).
Negli anni'90, sotto la guida di Vladimir Troshchenko, vengono rimontati quasi tutti i grandi classici da La bella addormentata, Lago dei Cigni, Schiaccianoci e La Bayadère.
Dal 2009 e fino al 2015, il corpo di ballo è stato diretto dall’Artista Onorato della Russia Yuri Vasyuchenko che ha rimontato rimontato “Don Chisciotte” e aggiunto al repertorio della compagnia altri importanti titoli, tra gli altri "Paquita", "La Notte di Valpurga", così come le danze nelle opere "Turandot" , "Don Juan" , "Aida" , "Il principe Igor" e altri

 

IL LAGO DEI CIGNI

Atto I
Nel giardino del castello il principe Sigfried si intrattiene con alcuni amici.
Agli scherzi del buffone di corte segue la danza di Benno, amico del principe, e delle damigelle d’onore.
La Regina Madre informa tutti i presenti che suo figlio, il principe, dovrà scegliere  la sua promessa sposa il giorno seguente.
Cala l’oscurità. I giovani si allontanano. Sigfried si sente triste. Dovrà dire addio ad una vita libera e piena di svaghi. Le sue riflessioni sono però interrotte dal malinconico canto dei cigni, dietro ai quali il principe si affretta.

 

Atto II
La riva di un lago incantato, sulla cui superficie i cigni nuotano dolcemente.
Sigfried li guarda e scorge un cigno con una corona sul capo. Mentre cala la sera, il cigno che porta la corona si trasforma nella più bella fanciulla che lui abbia mai visto. Il suo nome è Odette, la Regina dei Cigni.
Odette racconta al giovane principe che un genio del male, Rothbart, ha trasformato lei e le altre fanciulle in cigni, e che solo di notte e in quel luogo esse possono riprendere sembianze umane. L’unico modo per spezzare l’incantesimo è che un uomo, dal cuore puro, le prometta il suo amore. Il principe, conquistato dalla bellezza di Odette, le dichiara i suoi sentimenti e giura di prenderla in sposa.
Rothbart, che spia la scena da lontano, decide di far in modo che il principe violi la promessa fatta.

 

Atto III
Celebrazioni all’interno della grande sala del castello della regina madre.
Fra gli invitati sono presenti ospiti provenienti da diversi paesi del mondo. Appaiono le possibili future spose del principe ma, benchè le giovani possano ben valere le attenzioni del questi, Sigfried non può smettere di pensare a Odette.
Il suono delle trombe annuncia l’arrivo di Von Rothbart, che porta con sè la figlia Odile, resa del tutto simile a Odette tramite un incantesimo. Il principe è subito attratto dalla sua bellezza, e pensando di riconoscere in lei Odette, le ribadisce il suo amore e la promessa di sposarla. Il genio del male ha raggiunto il suo scopo; Odette e le altre fanciulle rimarranno per sempre cigni. Rothbart quindi scompare insieme a Odile.
Sigfried lascia la festa per recarsi in tutta fretta al lago.

 

Atto IV
Sulla riva del lago,  Odette si dispera per il tradimento di Siegfried.  Lui la cerca, in mezzo agli altri cigni, per chiederle perdono, giurandole il suo amore. Odette pur perdonandolo, gli rivela  che nulla potrà più sciogliere l’incantesimo di Rothbart.
Il genio del male, trionfante, chiede al principe di mantenere la parola data, sposando la figlia Odile.
Sigfried afferma che è pronto a morire piuttosto che preferire Odile ad Odette, e si scaglia  contro Rothbart. Questi scatena una tempesta contro Siegfried e Odette, per proteggerlo, si frappone fra il principe e la forza del vento.
La potenza dell’amore di Odette e Siegfried è tale da rompere l’incantesimo del genio del male.
I cigni si trasformano in esseri umani, mentre i primi raggi del sole illuminano i due innamorati.

 

SOLISTI

Maria Polyudova, principal dancer

Prima ballerina del Balletto dell’Opera Nazionale di Odessa e Artista Onorata della Repubblica di Moldavia. Vincitrice di numerosi premi tra i quali, il Premio Nazionale per la Letteratura e le Arti della Repubblica di Moldavia e il Concorso Internazionale di Balletto a Costanza (Romania, 1994).
Diplomata presso la Scuola Nazionale di Balletto a Chisinau e in coreografia presso l'Accademia moldava di Musica, Teatro e Belle Arti (2004). Dal 1995 al 2009 è stata prima ballerina presso il Teatro Nazionale d'Opera e Balletto della Repubblica di Moldavia. Nel 2009 entra a far parte della compagnia del Teatro dell’Opera di Odessa. Artista di grande esperienza e solidità, il suo repertorio include tutti i ruoli principali dei maggiori balletti: Odette-Odile (Lago dei Cigni), Aurora (Bella Addormentata), Masha (Schiaccianoci), Giselle (Giselle), Kitri (Don Chisciotte), Nikia (la Bayadère), Giulietta (Romeo e Giulietta), La Silfide (La Silfide), Swanilda (Coppelia), Lise (la Fille mal gardée), oltre a numerose altre interpretazioni in opere moderne (Carmen, La Sagra della Primavera) e coreografie contemporanee come Requiem di Borif Eifman (su musiche di Mozart). Nella sua carriera ha collaborato anche con il Balletto Imperiale Russo e il Russian National Ballet. Con la compagnia di Odessa e anche come artista ospite ha effettuato tournée in tutto il mondo: USA, Cina, Sud America, Emirati Arabi e Europa.

 

Vladimir Statnyy, principal dancer

Primo ballerino del Balletto dell’Opera Nazionale di Odessa e Artista Onorato della Repubblica di Moldavia.
Si è diplomato presso l'Accademia coreografica di Moldavia nel 2004. Dal 1997 al 2009 è stato primo ballerino presso il Teatro Nazionale d'Opera e Balletto della Repubblica di Moldavia, dove nel 2007 è vincitore del prestigioso Premio Nazionale per la Letteratura e le Arti. Nel 2009 è invitato dall’Opera di Odessa a far parte della compagnia di ballo del teatro. Artista dotato di grande eleganza e solida tecnica, il suo repertorio include tutti i ruoli principali dei maggiori balletti classici: Siegfried (lago dei Cigni), Albrecht (Giselle), Solor (la Bayadère), Basilio (Don Chisciotte), oltre che numerose altre interpretazioni in opere moderne e contemporanee, come Carmen e La Sagra della Primavera tra le altre. Ha lavorato con alcuni dei più grandi coreografi russi da Yuri Grigorovich a Boris Eifman.
Nella sua carriera ha collaborato anche con il Balletto Imperiale Russo e il Russian National Ballet. Con la compagnia di Odessa e anche come artista ospite ha effettuato tournée in tutto il mondo: USA, Cina, Sud America, Emirati Arabi e Europa.

 

Elena Yelizarova, first soloist

E’ prima solista presso il Balletto dell’Opera Nazionale di Odessa, del quale fa parte dal 2003. Diplomata presso la State School of Arts and Culture “Constantin Dankevicha” di Odessa, nella classe dell’onorata artista del popolo ucraino Natalia Barysheva. Ha partecipato ai concorsi internazionali di balletto “Serge Lifar” (Kiev, 2004) e “Yuri Grigorovich - Young Ballet of the World” (Sochi, 2005), ottenendo importanti riconoscimenti.
Il suo repertorio comprende i principali ruoli classici, tra gli altri: Giselle ("Giselle" di Adolphe Adam); Masha ("Lo Schiaccianoci" di Pyotr Tchaikovsky); Principessa Aurora ("La bella addormentata" di Peter Tchaikovsky); Kitri ("Don Chisciotte" di Ludwig Minkus). Con la compagnia di Odessa ha effettuato tournée in Nord America, USA e Canada, ed Europa.

 

Andrii Pisariev, guest soloist

Nato nel 1986 a Donetsk, Ucraina, ha iniziato a nove anni la sua formazione in danza classica presso la Scuola Coreografica di Vadim Pisarev dove si è diplomato con il massimo dei voti nel 2002. Dal 2002 al 2004 si è perfezionato in Germania, a Stoccarda, con il famoso maestro Pto. A. Pestova. Dal 2004 al 2008 fa parte del balletto dell'Opera di Donetsk come solista, per poi passare all'Opera Nazionale Ucraina Taras Shevchenko di Kiev come principal. Dal 2014 è solista principale presso il Balletto del Cremlino a Mosca. Il suo repertorio comprende i ruoli principali dei maggiori balletti, tra gli altri: Don Chisciotte (Basilio), , Lo Schiaccianoci (Principe Schiaccianoci), La Bella Addormentata (Principe Desiré), Il lago dei cigni (Sigfried), Le Corsaire (Conrad), Spartacus (Spartacus), Romeo e Giulietta (Romeo), La Sylphide (James). E’ stato insignito di numerosi Premi e riconoscimenti, tra i quali : 2004 Gennaio - Svizzera, Losanna. "Prix de Lausanne" - 2 ° premio. 2006 Settembre - Russia, Sochi. “Yuri GRigorovich - Young Ballet of the World" - 1 ° premio. 2008 Marzo - Ungheria, Budapest. "Concorso Internazionale Rudolf Nureyev" - 1 ° premio. 2012 Giugno - Turchia, Istanbul. "Istanbul International Ballet Competition" - 1 ° premio.

 


Questo spettacolo è acquistabile anche nell'ABBONAMENTO DANZA & BALLETTO



Acquista on-line

Date evento
  • il 06/03/17 ore 20.45

tipo evento: Balletti
evento rivolto a: tutti
accessibilità: accessibile ai disabili
E-mail: info@teatroverdionline.it

Luogo
  • Teatro Verdi
    Via Ghibellina, 99
    50122 Firenze









Orchestra della Toscana Orchestra della Toscana BoxOffice Toscana