Teatro Verdi Firenze - Domenica, 26 Marzo 2017

Acquista on-line

Acquista On-Line

Il Teatro a 360°

Guarda il teatro

News

Dal 7 Novembre 2017
RICHARD O’BRIEN’S
ROCKY HORROR SHOW
produzione internazionale
CLAUDIO BISIO 
nel ruolo di Narratore

Leggi tutto...

A GRANDE RICHIESTA
REPLICA!!!
MOMIX 25 marzo

CAVEMAN 3 aprile
BRIGNANO 5 e 10 aprile

Leggi tutto...

Newsletter



Rassegna Stampa



Calendario eventi

Ricerca avanzata eventi

PaGAGnini

PaGAGnini

ATER - ASSOCIAZIONE TEATRALE EMILIA ROMAGNA presenta


PaGAGnini

Una produzione di Yllana e Ara Malikian 



Direzione Musicale: Ara Malikian 
Regia e Direzione: Yllana 
Direzione Artistica: David Ottone, Juan Francisco Ramos 
Assistente alla Direzione: Ramón Sáez 
Creazione Musicale e Interpreti: Ara Malikian, Fernando Clemente, Eduardo Ortega, Gartxot Ortiz 


PaGAGnini unisce in un unico show musica classica, il virtuosismo artistico del violinista Ara Malikian e lo humour farsesco del collettivo Yllana. Il risultato è un divertente e sorprendente “Dis-Concerto” che passa in rassegna alcuni dei momenti più alti nella storia della musica classica combinati in maniera ingegnosa a motivi popolari. 
È da questa combinazione di stili che si crea un altrettanto medley di emozioni, un concerto in cui la serietà e solennità della musica si sposano meravigliosamente con momenti di sottile umorismo. 
Questa eccentrica prospettiva del mondo dei concerti, unita all’elegante e virtuosa interpretazione di quattro eccezionali musicisti, ha la capacità, provata, di affascinare anche gli spettatori più eruditi, nonché di esaltare ed ispirare un pubblico di tutte le età e di qualsiasi provenienza geografica. 
Il genio personale di Paganini è stato un riferimento di particolare importanza durante la creazione di tutto lo spettacolo, non solo nel titolo. Le complesse composizioni del violinista, il carattere spericolato e le sue interpretazioni sorprendentemente talentuose, riflettono lo spirito di PAGAGNINI. 
Allo stesso modo, un continuo di momenti memorabili ci conduce ad una nuova visione di quella che viene chiamata “musica classica contemporanea” dei giorni nostri come gli U2 o il francese Serge Gainsbourg.


ARA MALIKIAN 

É nato in Libano nel 1968 da famiglia armena, ha iniziato a studiare violino molto presto assieme al padre. Ha dato il suo primo concerto all’età di 12 anni e a 14 anni ha ottenuto una borsa di studio dal Ministero della Cultura Tedesco per studiare presso l’Hochschule f?r Musik und Theater di Hannover. In seguito ha continuato la sua formazione presso il Guildhall School of Music & Drama di Londra, ha studiato con docenti riconosciuti come Franco Gulli, Ruggiero Ricci, Ivry Gitlis, Herman Krebbers nonché con i componenti dell’Alban Berg Quartet. 

La sua continua agitazione musicale ed umana lo ha condotto ad approfondire la relazione con le sue radici armene e ad assimilare musiche provenienti da altre culture, dal Medio-Oriente (araba e ebrea), dal Centro-Europa (gitana e klezmer), dall’Argentina (tango) e dalla Spagna (flamenco). Tutto questo anche grazie al linguaggio personale di Ara Malikian in cui la forza ritmica e emozionale di questi diversi stili musicali va mano nella mano con il virtuosismo e l’espressività della grande tradizione classica europea. 
Con un vasto repertorio che include gran parte delle maggiori composizioni per violino (concerti per orchestra, sonate e pezzi per pianoforte e per musica da camera), ha anche debuttato con lavori di compositori moderni come Franco Donatoni, Malcom Lipkin, Luciano Chailly, Ladislav Kupkovich, Loris Tjeknavorian, Lawrence Roman e Yervand Yernakian. Malikian è inoltre uno dei pochi violinisti che esegue come violino solo opere complete di grande fama, come: i 24 Capricci di Paganini, le 6 Sonate di Eugene Ysaÿe e le Sonate e Partite di Bach. 
Malikian ha partecipato a numerose competizioni di levatura mondiale tra cui la Competizione Internazionale “Felix Mendelssohn” (1987, Berlino, Germania) in cui ha ricevuto il primo premio “Pablo Sarasate” (1995, Pamplona, Spagna). È stato inoltre insignito dei seguenti premi: “Niccolò Paganini” (Genova, Italia), “Zino Francescatti” (Marsiglia, Francia), “Rodolfo Lipizer” (Gorizia, Italia), “Jeunesses Musicales” (Belgrado, Serbia), “Rameau” (Le Mans, Francia), “International Artists Guild” (New York, USA) e “International Music Competition of Japan”. 

Nel 1993 gli è stato conferito il “Prize for Artistic Devotion and Achievement” dal Ministero della Cultura Tedesco. 
Malikian si è esibito nelle più importanti Sale da concerto del mondo in più di 40 paesi nei 5 continenti: New York (Carnegie Hall), Parigi (Salle Pleyel), Vienna (Musikverein), Toronto (Ford Centre), Madrid (Auditorio Nacional e Teatro Real), Zurigo ( Tonhalle), Londra (Barbican Center), Tokyo, Istanbul, Berlino, Atene, Venezia, Los Angeles, Taipei, Hong Kong, Kuala Lumpur, Cuba, Barcellona, Bilbao e molte altre ancora. Ha
inoltre partecipato ai Festival di: Aspen, Colamar, Prades, Schleswig-Holstein, Braunschweig, San
Sebastian, Segovia, Bergen, Freden, Metlach e Praga. 
Come violino solista è stato invitato da importanti Orchestre in tutto il mondo, tra le quali: Tokyo Symphony Orchestra, Bamberg Symphony Orchestra, Zürich Chamber Orchestra, London Chamber Orchestra, Orchestra dell’Opera di Genova, Orchestra Sinfonica di Madrid, Orchestra Sinfonica di Portogallo, Orchestra Sinfonica di Tubingen, Orchestra d’Archi I Virtuosi di Mosca, Filarmonica di Belgrado, Orchestra da Camera di Tolosa, Filarmonica di Armenia e le Orchestre Sinfoniche de la Comunidad di Madrid, Galizia, Euskadi, Bilbao, Malaga e Tenerife, diretto dalla bacchetta di importanti Direttori, tra i quali Mariss Janssons, Peter Maag, Jesús López Cobos, Miguel Ángel Gómez-Martínez, Luis Antonio García Navarro, Peter Schneider, Vassili Sinaisky, Edmond de Stoutz, Gudni Emilson, Juan José Mena, Jo Ann Falletta e Pedro Halffter. 

Ara Malikian ha lavorato con artisti di grande fama, tra i quali: Joaquín Cortés e Belén Maya; compositori cinematografici come Pascal Gainge e Alberto Iglesias con cui ha registrato la colonna sonora di “Parla con Lei”, film di Pedro Almodóvar vincitore di un Academy Award. 

 

YLLANA - LA COMPAGNIA 

Yllana rappresenta la creatività. Fondata nel 1991, la Compagnia è cresciuta e si è evoluta negli anni fino a poter oggi servire tutte le sfaccettature del vasto mondo dell’intrattenimento. Non a caso la versatilità che li contraddistingue li ha già portati ad esibirsi con grande successo al Teatro Alfil di Madrid preso d’assalto dai fan accorsi per vedere la loro nuova produzione; in tournée nei centri culturali delle capitali, e nei Festival, come in Senegal o a Montreal; e ancora alla realizzazione di un off show per il 50° anniversario della Volkswagen. 

Yllana è in primo luogo e principalmente un collettivo artistico che si dedica alla produzione, distribuzione e promozione di eventi teatrali unici. La filosofia di Yllana si basa su una tipologia di umorismo mimico e fisico, forma universale per esprimere la commedia umana che rappresenta l’essenza e il nocciolo dell’esperienza teatrale. Senza l’utilizzo dei dialoghi per raggiungere il cuore del Teatro, Yllana è stata in grado di emozionare e divertire gli spettatori di tutto il mondo. Dopo diciotto anni di successo, Yllana è ora una Compagnia consolidata sulla scena artistica. Unica nel suo genere, ancora totalmente diretta dagli artisti, è infatti un collettivo che utilizza la Compagnia per portare il proprio lavoro (e di conseguenza quello degli artisti) al pubblico di tutto il mondo. 
E questo è proprio il motivo per cui Yllana continua tutt’oggi ad incarnare la creatività.






Acquista on-line

Per saperne di più


Date evento
  • il 26/03/12 ore 20.45

tipo evento: Concerti
E-mail: info@teatroverdionline.it

Luogo
  • Teatro Verdi
    Via Ghibellina, 99
    50122 Firenze









Orchestra della Toscana Orchestra della Toscana BoxOffice Toscana