Teatro Verdi Firenze - Domenica, 26 Marzo 2017

Acquista on-line

Acquista On-Line

Il Teatro a 360°

Guarda il teatro

News

Dal 7 Novembre 2017
RICHARD O’BRIEN’S
ROCKY HORROR SHOW
produzione internazionale
CLAUDIO BISIO 
nel ruolo di Narratore

Leggi tutto...

A GRANDE RICHIESTA
REPLICA!!!
MOMIX 25 marzo

CAVEMAN 3 aprile
BRIGNANO 5 e 10 aprile

Leggi tutto...

Newsletter



Rassegna Stampa



Calendario eventi

Ricerca avanzata eventi

TRES

TRES

ANNA GALIENA, MARINA MASSIRONI, AMANDA SANDRELLI, SERGIO MUNIZ 

TRES

una commedia di JUAN CARLOS RUBIO

regia di CHIARA NOSCHESE

 

Note di regia di Chiara Noschese 

“Tre amiche inseparabili al liceo si ritrovano dopo più di vent'anni, hanno avuto tre vite diverse, con esperienze diverse.

Marisa (Anna Galiena) è un’affermata conduttrice televisiva. Carlotta (Marina Massironi) ha divorziato da un marito che la tradiva, ha perso molti chili dal liceo e vive sola con il suo gatto. Angela (Amanda Sandrelli) ha da poco perso il marito e fatica a sbarcare il lunario.

Tre donne con un passato completamente diverso che però hanno una cosa in comune, non sono più giovanissime e nessuna di loro ha mai avuto un bambino. Dopo una notte folle tra risse, recriminazioni, risate e alcool giungono ad una conclusione: rimanere incinta insieme e dello stesso uomo. Reclutano così un "prescelto" che, nel loro ricordo, rappresenta e corrisponde all'uomo ideale. Farà quindi ingresso nella vicenda anche un uomo, Adalberto (Sergio Muniz), che però nasconde un segreto... La storia si svilupperà con un finale a sorpresa, paradossale, toccando con levità argomenti come la solitudine, l'infedeltà, la prostituzione, la maternità.

TRES è una macchina comica, un intreccio di situazioni esilaranti e irriverenti, nata dalla prolifica penna di Juan Carlos Rubio, che in Spagna ne ha curato anche la regia”.

 

 

CHIARA NOSCHESE

Dopo il  diploma al Laboratorio di esercitazioni sceniche diretto da Gigi Proietti, lavora presto come attrice comica ma anche drammatica, passando dal musical alla prosa, dal cinema alla televisione e sperimentando ogni volta nuovi percorsi professionali. Nella commedia musicale, sono da ricordare le sue interpretazioni in Aggiungi un posto a tavola e Alleluja brava gente diretta da Pietro Garinei, Cantando sotto la pioggia, Sette spose per sette fratelli, Le notti di Cabiria (tratto dall’omonimo film di Fellini) diretta da Saverio Marconi e Il pianeta proibito diretta da Patrick Rossi Gastaldi, Nel 2001 è, insieme a Duccio Camerini e Saverio Marconi, autrice del musical Dance! ispirato alla commedia di William Shakespeare Molto rumore per nulla, prodotto dalla Compagnia della Rancia, interpretato da Raffaele Paganini, Renata Fusco, Salvatore Palombi e andato in scena anche al Teatro  Verdi nella stagione 2001-02. Nel 2010 inizia a Milano al Teatro Nazionale la tournée del musical Mamma Mia! in cui interpreta il personaggio di Donna, confermando il suo contratto anche nella stagione successiva al Teatro Brancaccio di Roma. Nel 2011 è nella giuria di Stage Entertainment per selezionare gli interpreti del musical Sister Act. Casting director e regista associato per la Stage Entertainment de La febbre del sabato sera. Debutta nella regia con Affari di cuore con Mariangela D'abbraccio nella stagione 2012/13. Nel 2013 partecipa al varietà di Carlo Conti Tale e Quale Show. Torna nella Stagione 2013-14 al Verdi dopo i successi riportati con  Aggiungi un posto a tavola (Stagione 2003-04), Tootsie  (Stagione 2006-07), e Il giorno della tartaruga  (Stagione 2007-08).

 

 

ANNA GALIENA

Nel 1980 Anna entra all'Actors' Studio di Elia Kazan. Fino alla metà degli anni '80 recita sui palcoscenici tanto testi classici, come quelli di Shakespeare, quanto commedie di autori americani contemporanei. Nel 1983 ritorna in Italia, debuttando immediatamente sul grande schermo in Sotto il vestito niente di Carlo Vanzina. L'anno seguente interpreta Natasha al Teatro Stabile di Genova in "Tre sorelle" di Cechov diretta da Otomar Krejca. Grazie alla formazione all'estero e, soprattutto, grazie a dei ruoli che la rendono famosa anche al di là delle Alpi, Anna riesce a farsi apprezzare in Europa. Proprio con un film francese del 1990, infatti, riscuote il primo grande successo, interpretando Mathilde in Il marito della parrucchiera di Patrice Leconte accanto a Jean Rochefort. Dal 1993 con Il grande cocomero di Francesca Archibugi inizia a interpretare ruoli dalla forte carica drammatica come Senza pelle di Alessandro D'Alatri, continuando comunque a recitare in commedie tra cui La scuola di Daniele Luchetti e Come te nessuno mai (1999) di Gabriele Muccino. Nell'arco della sua carriera ha spesso avuto il privilegio di essere scelta da registi stranieri come Claude Chabrol in Giorni felici a Clichy, Bigas Luna in Prosciutto, prosciutto, Raoul Ruiz per Tre vite e una sola morte e Manuel Gomez Pereira in Il ritorno dei tre tenori. È stata anche la prima attrice ammessa a recitare in teatro con la Compagnia del Teatro Nô giapponese, diretta nel 1994 da Takayuki Kawabata in Susanô al Festival di Avignone. Di recente ha collaborato a diverse pellicole in Italia, come Un amore su misura, Lezioni di volo con Giovanna Mezzogiorno, Scrivilo sui muri di Giancarlo Scarchilli, Guido che sfidò le brigate rosse, Senza via d'uscita, Decameron Pie e La donna di nessuno. Nel 2011 la troviamo nel film di impegno sociale di Antonio Falduto Il console italiano; mentre l'anno successivo è la protagonista del drammatico Sleeping around, di Marco Carniti.

 

MARINA MASSIRONI

Inizia a studiare recitazione nel 1982 e dopo un paio d'anni comincia a lavorare per il teatro e in seguito anche per la televisione. Nel 1985 fonda il duo 'Hansel & Strudel' insieme a Giacomo Poretti, con cui è stata sposata. Successivamente si unisce al trio 'Aldo, Giovanni e Giacomo' (composto dallo stesso Poretti insieme ad Aldo Baglio e Giovanni Storti). Con loro partecipa a diversi spettacoli teatrali e trasmissioni televisive tra cui "Su la testa" e "Cielito Lindo" (in onda sulle reti Rai) ma soprattutto alla trasmissione condotta dalla Gialappa's Band "Mai dire gol", dove rimane stabilmente dal 1996 al 1998, dando vita a vari personaggi che le portano il successo. L'esordio cinematografico risale al 1997 con "Tre uomini e una gamba" diretto e interpretato dagli stessi Aldo, Giovanni e Giacomo. Nel 1999 vince il Nastro d'argento e il David di Donatello come miglior attrice non protagonista con il ruolo di Grazia, la massaggiatrice vicina di casa di Rosalba/Licia Maglietta nel pluripremiato Pane e tulipani di Silvio Soldini (con il quale realizzerà anche Agata e la tempesta, 2004). Nel 2002 interpreta il suo primo ruolo da protagonista in  Quasi quasi  di Gianluca Fumagalli, accanto a Neri Marcorè e Nicola Romano. Del 2010 è Letters to Juliet, regia di Gary Winick. Ha lavorato molto anche nel campo del doppiaggio prestando la sua voce a diversi personaggi delle telenovelas, dei cartoni animati e dei film di animazione (tra i personaggi più noti la cinica adolescente 'Daria' dell'omonima serie trasmessa su MTV e 'Celia' la 'mostra' innamorata di Mike Wazowsky  in "Monsters & Co.", 2002.

 Anche per Marina questo è un ritorno al Verdi; la ricordiamo brillante interprete di Bulli e pupe (Stagione 2002-3), Harry ti presento Sally (Stagione 2005-6) e Non si paga (Stagione 2007-8).

 

AMANDA SANDRELLI

Esordisce davanti alla macchina da presa nel cult italiano Non ci resta che piangere (1984) di Roberto Benigni e Massimo Troisi.. In seguito, sarà accanto alla madre nella pellicola sentimentale L'attenzione (1985), poi sarà diretta da Giuseppe Bertolucci in Strana la vita (1987) e Amori in corso (1989), da Bruno Bozzetto nel fantastico Sotto il ristorante cinese (1987) e sarà accanto a Ugo Tognazzi in I giorni del Commissario Ambrosio (1988). Dopo il ruolo di Pantasile in Una vita scellerata (1990) con Max von Sydow, suo padre le propone di cantare insieme la canzone originale del cartone animato della Disney La Bella e la Bestia (1991). Nel 1993, torna al cinema diretta da Maurizio Nichetti nel fantasioso e comico Stefano Quantestorie, poi si dà al cinema di fantascienza con il curioso Nirvana (1997) di Gabriele Salvatores che gli permetterà di recitare accanto a Christopher Lambert, Sergio Rubini, Stefania Rocca e  Diego Abatantuono. E sarà persino diretta da sua madre come protagonista del film Christine Cristina (2009), opera prima della Sandrelli madre che debutta nella regia. Per quanto riguarda il teatro, viene diretta nella stagione 1994-1995 in "Cinque" di Duccio Camerini, nella quale piéce interpretava una ragazzina piena di tic considerata folle, ma sul palco ha avuto anche occasione di recitare diretta da Lina Wertmüller in "Gianni, Ginetta e gli altri", portando anche altri autori in opere teatrali come "Il pellicolano" (1997-98), "Bruciati" (1997-98), "Il fantasma blu" (2007) e "Col piede giusto" (2009).

 

 

SERGIO MUNIZ

Nasce a Bilbao il 24.09.1975, secondo di tre fratelli. A 16 anni a lavorare nel negozio ortofrutticolo di famiglia. Rimane in Spagna fino al 1995, anno in cui si trasferisce in Italia, paese che diviene la sua seconda casa, dove intraprende la carriera di modello. Gli inizi non sono facili; per i primi 2-3 anni si occupa un po’ di tutto, facendo dal barman al ragazzo immagine, finché non riesce ad affermarsi come modello professionista. Dopo una notevole carriera nella moda e la pubblicità, nel 2004 partecipa a “L’Isola dei Famosi”, da cui esce  vincitore. E’ qui che la sua vita cambia radicalmente poichè la fama gli permette di far diventare una professione quello che fino ad allora era stato un semplice hobby: la recitazione. Inizia così la sua attuale carriera, quella di attore. Sergio infatti inizia a dedicarsi alla recitazione a tempo pieno, sottoponendosi ad una dura preparazione che gli consente di ottenere il suo primo ruolo, quello di protagonista ne La signora delle camelie. Si susseguono altri lavori: una parte ne I Borgia, fortunato film spagnolo per il cinema; il ruolo di presentatore nel “El traidor”, programma spagnolo; il ruolo di protagonista in “I giorni perduti” ; fiction come “Io non dimentico”e “Terapia d’urgenza”;  ancora cinema con Brokers eroi per giocco e finalmente la musica, con il primo singolo La Mar che anticipa l’album, che esce il 4 diciembre 2009. Nel marzo del 2013 ha calcato le scene del Teatro Verdi nel musical The Full Monty per la regia di Massimo Romeo Piparo.

 

Clicca qui per tutte le informazioni e le foto di scena



Acquista on-line

Date evento
  • dal 05/12/13 al 08/12/13 giovedì, venerdì e sabato ore 20.45; domenica ore 16.45

tipo evento: Teatro
evento rivolto a: tutti
accessibilità: accessibile ai disabili
E-mail: info@teatroverdionline.it

Luogo
  • Teatro Verdi
    Via Ghibellina, 99
    50122 Firenze









Orchestra della Toscana Orchestra della Toscana BoxOffice Toscana